E-bike nelle Marche: tour al lago di Cingoli e dintorni

e-bike nelle marche

Confesso che prima di quest’anno e ad eccezione di quando ero piccola, l’ultima volta che ero salita su una bicicletta risale alla settimana di ferie in Alto Adige nel 2016 a Merano: un’esperienza, per me che sono più amante del trekking, al limite di Giochi senza frontiere 😂. Da allora mi ero ripromessa di darmi all’ippica, eh, volevo dire al trekking e così è stato fino a quando ho scoperto anche il meraviglioso mondo delle e-bike.

Le biciclette a pedalata assistita o e-bike sono una vera manna dal cielo per chi come me non si è mai sentito Pantani e sono davvero adatte a tutti, grandi e piccini. E diciamocelo, la goduria di riuscire a fare una salita super ripida senza stramazzare al suolo è una soddisfazione che già da sola vale l’esperienza.

In e-bike nelle Marche: lago di Castreccioni e dintorni

Era da tempo che volevo scoprire la zona del lago di Castreccioni, comunemente chiamato lago di Cingoli, e i suoi dintorni. Mi sono detta: ormai sono di casa nelle Marche, quindi perché non esplorare il lago in un modo diverso e amico dell’ambiente?

ebike nelle marche cingoli
Eccomi in sella!

Per poter compiere questa missione mi sono affidata a Sylvano e la sua Agostinelli E-bike: chi meglio di un ex pilota di motocross cingolano DOC, innamorato della sua terra, poteva accompagnarmi e farmi scoprire le bellezze naturalistiche del territorio di Cingoli?

Eccomi quindi partire da Apiro per raggiungere, in circa 2h30 e seguendo un itinerario di circa 30km:

  • Isola con il suo castello, di cui oggi rimangono la torre in pietra arenaria (trovate il pertugio e ammiratela dall’interno) e alcuni resti di mura;
  • lago di Castreccioni – Cingoli con i suoi colori da perdere il fiato
  • centro storico di Apiro con i suoi vicoletti.

Nessuna fretta e la garanzia di poter percorrere tutto l’itinerario seguendo il proprio ritmo, seguita passo passo da Sylvano che con i suoi consigli ti permette di prendere subito confidenza con la tua e-bike.

A fine giornata ci sono stati momenti in cui ho pensato: “Se non avessi avuto l’e-bike, sarei riuscita ad arrivare fin là?”. Ecco, la risposta è sempre stata no, quindi un grande applauso all’inventore della bicicletta a pedalata assistita e ode alla funzione “turbo” che in certi tratti in salita ti fa sentire come Superman.

Come prima esperienza ho scelto un itinerario più tranquillo ma per i più allenati/esperti è possibile organizzare una escursione per raggiungere il Cristo delle Marche, il Monte Nero, il Monte San Vicino e Elcito con la faggeta di Canfaito. Insomma, ce n’è per tutti i gusti e tutti i livelli.

Il bello di questa esperienza è che può diventare una giornata confezionata su misura in cui scoprire un territorio e, grazie a Sylvano, anche le sue tradizioni culturali ed enogastronomiche, in modo del tutto ecologico.

apiro marche monte

Informazioni e consigli utili

  • Agostinelli e-bike organizza escursioni tutto l’anno con partenza da due punti: uno ad Apiro, da cui sono partita anche io e dove troverete uno spazio immenso per organizzare un picnic e godervi il silenzio della campagna marchigiana, e l’altro a Cingoli.
  • Costo dell’escursione: €40 per mezza giornata, €60 giornata intera. Il prezzo include l’escursione guidata, casco e gilet alta visibilità. È anche possibile, qualora la si possieda, utilizzare la propria e-bike (in tal caso si paga solo la quota guida) o noleggiarne una senza accompagnatore.
  • Abbigliamento e attrezzatura: non state andando a fare un giro sul lungomare quindi evitate sandali o infradito. Scarpe da trekking o da ginnastica e una maglietta di ricambio in caso sudiate troppo (in estate ci sta) sono l’abc. Io ho portato anche 2l di acqua, occhiali da sole e crema solare. A seconda della stagione, valutate anche abbigliamento più protettivo come k-way e felpe.
  • Per una pausa pranzo super gustosa a base di crescia e salumi marchigiani, fermatevi alla Baia di Popeye sulle rive del lago.
  • Dopo una bella escursione in e-bike, concludete la giornata o proseguite il vostro fine settimana visitando i preziosi borghi e paesaggi naturalistici nei dintorni del lago di Castreccioni: Cingoli, il cosiddetto il balcone delle Marche, le sue cascatelle, Elcito, le Grotte di Frasassi con Genga e Serra San Quirico possono bastare per iniziare a creare un itinerario e salire su una e-bike? 😜

In collaborazione con Agostinelli E-bike

Ti potrebbero anche interessare

2 commenti

  1. L’esperienza della e-bike è davvero una cosa che mi manca, ma forse rimedierò presto. le marche come sempre sono una terra fantastica 🙂

    1. Per me è stata la prima volta, come hai potuto capire, e non sarà l’ultima. Mi sono divertita molto e la campagna marchigiana è perfetta per provare questa esperienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.