Perché il Bardo è una cosa seria…

Sono sempre stata “segretamente” innamorata di Shakespeare. Voi direte: “Non sei mica l’unica? Insegni anche inglese?” Vero, ma sfido qualunque insegnante di inglese ad affermare che non vi sia 1 autore della English literature che …. diciamo …. rimane sullo stomaco (la mia lista è discretamente lunga, per la cronaca). Tuttavia, il Bardo ha sempre […]

Continue Reading

Di “mortazza” ad alta quota

Ci piace prendere l’aereo, è un dato di fatto. Manager in particolare lo prenderebbe anche per andare a lavorare….ma quando siamo in aereo ci sono delle cose che proprio non sopportiamo: i preparatori seriali di panini. Durante il nostro ultimo viaggio per Düsseldorf si è ripetuta per l’ennesima volta la stessa scena: la coppia che […]

Continue Reading

Di Olimpiadi e sport

Avete presente quegli uomini che per 365 giorni guardano SOLO ed ESCLUSIVAMENTE uno sport con un attaccamento degno di una ventosa? E avete presente quegli stessi uomini che ogni 4 anni per 15 giorni si trasformano nei massimi esperti di sportologia? No?!? Non li conoscete? Allora dovreste fare un salto da me. Sì perché manager, […]

Continue Reading

L’insostenibile pensantezza del calcio

Quindi fatemi capire bene …. oggi si gioca Italia – Spagna? Vi comunico che sto scrivendo questo post dal divano di casa perché …. udite udite …. manager, con la sua solita aplomb, ieri sera mi ha comunicato che avrebbe gradito la mia presenza in occasione della succitata partita. Ma si potrà annullare tre lezioni […]

Continue Reading