Dove e cosa mangiare a Tallinn dalla colazione alla cena: i nostri consigli

colazione internazionale Tallinn

Io sono la tipica persona che, in viaggio, prova (quasi) qualunque cosa (i serpenti, quelli no, mi fanno proprio schifo) e finché mi è possibile, prediligo la cucina locale. Anche per manager vale la stessa cosa, con la differenza che, in quanto uomo, ogni volta non si esime dal sottoporre preoccupazioni circa i piatti tipici di una data città o paese. Anche prima del nostro viaggio nelle Repubbliche Baltiche si è ripresentata la stessa scena:

  • Lui: “Eri cos’è che si mangia nelle Repubbliche Baltiche?”
  • Io: “Fabio, dipende, stiamo parlando di tre paesi diversi”
  • Lui: “Giusto, cos’è che si mangia in Estonia?”
Come On No GIF by Shalita Grant - Find & Share on GIPHY
  • Io: “Ok, perché non inizi a sfruttare mastro Google, magari digitando <dove e cosa mangiare a Tallinn> e vedi cosa viene fuori?”
  • Lui: “Mi sembra giusto”
  • Io: “Amen”.

Ecco che inizia a crearsi una lista discretamente lunga di bar, ristoranti, pub, banchetti di street food: meglio abbondare con gli indirizzi, la cultura fa venire sempre fame 😂.

Potrebbe interessarti: Tallinn, la città da c’era una volta

Tallinn e la cucina estone

Carne di maiale, funghi, zuppe, panna acida, pane nero, aringhe e salmone: questi sono solo alcuni degli ingredienti principali alla base della cucina estone. A vederli scritti il senso di leggerezza prende decisamente un’altra strada ma possiamo garantirvi che, soprattutto quando le temperature sono belle rigide, ci stanno tutti e sono deliziosi!

Lo avevamo già anticipato nel nostro post sulle impressioni post viaggio e lo ribadiamo anche qui: non è vero che non costa niente mangiare nelle Repubbliche Baltiche, nelle capitali ancor meno. Tallinn, nella fattispecie, offre un’ampia scelta di ristorantini deliziosi che propongono sia le ricette originali della cucina estone sia rivisitazioni delle stesse in chiave più moderna. Non vi sarà affatto difficile decidere dove e cosa mangiare nella capitale estone e, se volete, potete seguire i nostri consigli, come sempre basati sulla nostra esperienza e, come sempre, senza spendere troppo.

Dove mangiare a Tallinn: la colazione e la merenda

Una premessa, prima di svelarvi i tre locali da noi scelti dove fare colazione e merenda a Tallinn, è doverosa: scordatevi, almeno nel centro storico, di cavarvela con €2,50. Mediamente per un espresso o cappuccino e un croissant o una fetta di torta si spendono dai 4,5 agli 8 euro, coperto incluso. Avvisati di questo, ecco dove abbiamo fatto salire notevolmente la nostra glicemia.

Se siete amanti dei gatti, il Cat Café Nurri è il luogo ideale dove fare una bella merenda circondati da dolci felini. Inutile dire che non sarei mai andata via da lì da gattara quale sono. Come per molti cat café, i prezzi non sono proprio economici e vengono addebitati €5 ad adulto – oltre alla consumazione obbligatoria – per il mantenimento dei gatti.

Un altro posticino sfizioso dove fare colazione o dove fermarsi nel pomeriggio per evitare il congelamento degli arti inferiori è Must Puudel. Questo locale, dal design ricercato e dall’atmosfera un po’ universitaria e un po’ hipster, si trova nel centro storico di Tallinn, è aperto anche a pranzo e propone opzioni senza glutine e senza lattosio. Noi lo abbiamo provato a colazione e per una pausa pomeridiana: le torte sono squisite!

crostata frutti di bosco espresso merenda Must Puudel Tallinn
Espresso e torta ai frutti di bosco, what else?

Ultimo suggerimento dolce: il Café-Pasticceria Rukis. Lo abbiamo lasciato per ultimo ma merita la medaglia d’oro per scelta di dolci e per bontà. Per un attimo ci siamo sentiti come in una pasticceria di Praga o di Vienna: l’arredo ha un non so che di imperiale, con lampadari di cristallo e mobili in legno. A riportarli nell’era moderna sono i loro prodotti che sono come le ciliegie: uno tira l’altro.

pausa caffé Tallinn pasticceria Rukis
Cappuccino e paste ripiene di panna e crema 😋

Dove mangiare a Tallinn a pranzo e a cena

Il primo della lista che vi consigliamo ma che non è il migliore provato in città è il ristorante III Draakon, in Raekoja Plats (piazza del Municipio). L’atmosfera e gli ambienti sono quelli delle antiche osterie medievali, con il personale “agghindato” con costumi dell’epoca, candele sui tavoli e molto buio. Sebbene si trovi in pieno centro e sia un locale abbastanza turistico, i prezzi sono davvero contenuti (una porzione di salsicce non supera i 3,5€). Se poi, dopo aver bevuto e mangiato doveste sentir calare la palpebra, per due lire potrete stendervi su una panca di legno e schiacciare un pisolino. Molto stile pellegrini alla Canterbury Tales!

salsicce III Draakon Tallinn
Salsicce in the dark 😂

Al ristorante Rataskaevu 16 la parola d’ordine è gourmet. Non spaventatevi, non vi porteranno il classico piatto da 50cm con all’interno solo una foglia di insalata e due gamberi 😂: quei posti lì non fanno per noi. Lo definiamo gourmet perché lo è, nel vero senso del termine: materie prime di ottima qualità, rielaborati e presentati così da essere un piacere per il palato e per gli occhi.

L’ultimo locale che vi proponiamo non si trova nella città vecchia bensì in quella che viene definita la zona creativa della città, Telliskivi. Dopo aver gironzolato tra la street art e aver fatto shopping nei banchetti di giovani designer, fermatevi da Kärbes. All’interno di un ex capannone industriale, ci siamo innamorati di questo pub-ristorante non solo per la scelta di piatti, sia di carne che di pesce, ma anche per il design. Sia questo ristorante che il Rataskaevu 16 propongono piatti per vegetariani/vegani, intolleranti al glutine e al lattosio.

Quindi, oltre ad avervi fatto venire una certa fame, vi sono piaciute le nostre scelte estoni? 😋

(Foto copertina: di Pexels da Pixabay)

Ti potrebbero anche interessare

10 commenti

  1. Madonna che fame. Penso poco a Tallinn perché da qui è sempre difficile trovare un volo per andarci, specialmente col poco tempo che ho sempre io, però so che ha molto in comune con la Finlandia e la cucina è una tra quelle. Dovrò andarci!

    1. Da amante dei paesi del nord Europa, l’Estonia è un paese da visitare. Tallinn è una città molto bella e come vedi non si mangia niente male 😉

  2. Tutti i post con i suggerimenti di cosa mangiare e dove per me sono sempre accolti con grande entusiasmo dalla qui presente. Anche io e la mia metà ci studiamo tutto prima di partire. Dobbiamo provare tutto o quasi. La cucina estone mi sembra sia di quelle che rendono me e George strafelici!

    1. Diciamo che inizialmente lo stomaco ringrazia poi si inizia a sentire quel bel senso di pesantezza che solo una bella camminata può far svanire 😂

  3. Io opto per il ristorante stile pellegrini e quello di design. Il primo mi piace perché tradizionale. Di solito non amo quando sono vestiti a tema ma il costo delle salsicce e la storia della panca per il sonnellino hanno avuto la meglio. L’ultimo poi mi piace perché sembra gustoso ma al tempo stesso colpisce anche la vista. Come sempre quando si tratta di cibo io prendo appunti ormai lo sapete! 🙂

    1. Quello che ci è piaciuto di più del nostro viaggio nelle Repubbliche Baltiche è stata proprio la possibilità di spaziare non solo a livello di cibo ma anche di locali. Ci siamo sentiti “a casa”, non succede spesso!

  4. A parte che io mi perdo sempre un quarto d’ora della mia vita ad ammirare la vostra immagine in cui ve ne state lì a studiare il planisfero, ogni volta che apro un vostro articolo… Poi mi perdo pure ad osservare le foto dei piattini e piattoni che vi siete mangiati!!! Che bontà! Mi ispirano molto quella bella maionese all’aneto e la zuppa di zucca (doci a parte, sia ben chiaro!)

    1. Oh la zuppa! Che ricordi! L’ho pappata in un lampo tanto era buona! Comunque hai ragione, i dolci giocano un campionato a parte…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.