Bordeaux e i suoi dintorni: itinerario di 4 giorni ed informazioni pratiche

Finita la stagione estiva in hotel per manager e un paio di impegni di lavoro per me abbiamo inaugurato la nostra stagione autunnale di viaggi con un bel volo per Bordeaux. Era da tempo che manager voleva visitare questa città anche se onestamente non capivo il perché di tanto interesse. In più, vogliamo aggiungere che io non bevo vino (lo so, non è necessario che diciate altro) e lui non ne è un grande appassionato? ?

Fatto sta che ogni tanto anche i nostri uomini hanno ragione… quindi prenotate un bel volo Ryanair e fatevi qualche giorno in Nuova Aquitania.

Il nostro itinerario di 4 giorni

Manager ha la mania, quando si tratta di visitare una città, di rimanere tendenzialmente sempre lì. Questa volta, però, mi sono imposta affermando, con il senno di poi a ragione, che trascorrere 4 intere giornate a Bordeaux sarebbe stato un tantino eccessivo e che avremmo potuto approfittarne per esplorare un po’ i dintorni.

Armati di guide, post di qualche blogger e sito SNCF abbiamo quindi scelto le due mete extra: Dune du Pilat e St. Émilion.

Di seguito qualche informazione pratica su come raggiungere il centro di Bordeaux e le altre due destinazioni.

Bordeaux-Dune du Pilat-Saint Emilion

INFORMAZIONI PRATICHE: DA E PER L’AEROPORTO DI BORDEAUX

Arrivati al piccolo aeroporto di Bordeaux, avete due opzioni per raggiungere il centro città: una navetta che in mezzora porta alla stazione centrale di St. Jean (al costo di €8,00 a tratta – sconto del 10% sul biglietto di a/r se acquistato online) o il bus 1+ che in poco meno di un’ora e al costo di €1,60 a biglietto arriva a destinazione attraversando anche piacevoli quartieri della città. Abbiamo provato la navetta all’arrivo, vista anche la voglia di iniziare il prima possibile ad esplorare la città, e il bus al ritorno.

INFORMAZIONI PRATICHE: DA E PER LA DUNE DU PILAT

Partiamo dal presupposto che sono innamorata di SNCF, la Trenitalia francese. Ogni volta che ho potuto usufruire dei loro servizi ne sono rimasta soddisfatta: costi pari – se non inferiori – a quelli italiani ma treni sempre puliti, puntuali, efficienti e silenziosi. Fortuna? Forse, ma finora è andata sempre così.

Se anche voi intendete trascorrere una giornata alla Dune du Pilat, sappiate che il modo migliore, a meno che non noleggiate una macchina, è prendere un treno TER (regionale) che in un’ora e a €11,50 a persona a tratta vi porterà ad Arcachon, delizioso paesino balneare famoso per le ostriche e caratterizzato dalle decorazioni delle sue abitazioni.

bdr

Dalla stazione di Arcachon si prende un bus navetta al costo di €1,00 a tratta a persona che vi porterà alla Duna attraversando splendidi quartieri residenziali.

INFORMAZIONI PRATICHE: DA E PER ST. ÉMILION

Anche in questo caso affidatevi ai treni. Qualora non vi sia un treno diretto all’andata, come nel nostro caso, non preoccupatevi: SNCF garantisce un servizio di bus che da una delle stazioni intermedie fra Bordeaux e St. Émilion vi porterà a destinazione.

E ora la domanda di rito: e una volta alla stazione come si arriva al paese? Due le opzioni: o ve la fate a piedi (parliamo di circa 25/30m di camminata in salita) o prendete un tuk tuk a €3,00 a persona a tratta. E secondo voi cosa abbiamo scelto? Ovviamente il secondo! ?

bdr

 

Quando al nostro ritorno abbiamo raccontato il nostro itinerario agli amici, una è stata la domanda che ci siamo sentiti fare da quasi tutti: “Perché solo un paio di giorni a Bordeaux? Non vi è piaciuta?”

I nostri amici sanno già la risposta, voi lo scoprirete nel prossimo post! ?

Ti potrebbero anche interessare

21 commenti

    1. E’ un paesino delizioso poi in questo periodo ci ha ricordato molto la nostra Rimini senza turisti e la brezza fresca del mare a fare da padrona…in estate credo proprio sia bella pienotta di turisti! ?
      Grazie per essere passata
      Buona giornata
      Erica

  1. Bordeaux è una città che voglio assolutamente vedere, e il tuo articolo è stato salvato tra i preferiti per non correre il rischio di perdermelo ahahah
    Ora attendo con ansia la vostra risposta nel prossimo post! XD
    Un bacione :*

  2. Volo Ryan Air? Non lo sapevo! Da Torino non penso proprio ma magari da Milano o Bergamo… È una zona che mi piacerebbe molto vedere.
    Non vedo l’ora di leggere i prossimi post perché in effetti mi hai lasciata con il fiato in sospeso ?

    1. Da Bologna Ryanair ha potenziato molto i collegamenti, non possiamo lamentarci. Certo che da Bergamo si ha più scelta!
      Il post su Bordeaux è in fase di rifinitura, stay tuned 😉
      Un bacione
      Erica

  3. sapevo che avrei dovuto fermarmi a Bordeaux!
    Ci sono stata lo scorso anno, ma solo all’aeroporto per poi scendere verso sud. In zona mi sono solo concessa una mezza giornata alla Duna du Pilat, un posto che mi è piaciuto tantissimo!

  4. Pensa che ho scoperto da poco che a Bordeaux ci sono anche dei mercatini di Natale interessanti, cosa che mi ha sorpreso non poco. Ci sto facendo un pensierino, anche perché io sono un’amante del rosso ? Vado a leggermi il post sulle cose da vedere. Ciao, buona serata!

  5. Ciao! Questa parte della Francia mi manca proprio e non ti nascondo che seguendo i tuoi articoli mi hai davvero incuriosito. Che mi dici del clima a ottobre?

    1. Ciao Raffaella! Il clima era ottimo! Pensa che quando siamo arrivati a Bordeaux abbiamo trovato 27 gradi! (16-19 ottobre)
      Ha piovuto un paio di ore in tutto, sulla costa un po’ ventoso ma come puoi vedere dalle foto il sole splendeva!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.