Arte e viaggi: la mia art bucket list

pennelli pixabay

Se c’è una cosa, anzi una materia, che non rimpiango di aver studiato alle scuole superiori, quella è storia dell’arte. Non sono una persona molto creativa, non brillo nel disegno, tantomeno nella pittura, ciò non toglie che sia da sempre affascinata dall’immenso mondo dell’arte, in tutte le sue forme. Mi sto a piccoli passi avvicinando alla fotografia ma va da sé che i miei ricordi studenteschi siano maggiormente legati alla pittura e alla scultura.

In tanti viaggi fatti, con e senza manager, ho avuto l’onore di poter ammirare dal vivo centinaia di opere, molte delle quali hanno dato origine a veri e propri flashback: come dimenticare le verifiche scritte del prof di storia dell’arte dove, in un impeto di pura cattiveria, ti chiedeva di ricordarti quale animale era ritratto in basso a destra dietro un cespuglio nel dipinto x? Ecco, episodi come questo probabilmente avrebbero allontanato in tanti dall’arte, ma su di me ebbero l’effetto opposto. Intendiamoci, a suo tempo furono scomodati santi e beati, ma la maestria dei grandi pittori e scultori, unita alla bellezza dei loro capolavori hanno sempre avuto il sopravvento.

I capolavori dell’arte da vedere prima di morire (secondo il mio prof)

Alla luce dei miei traumi studenteschi, ecco la (potenzialmente infinita) lista di opere che, almeno per me, devono essere viste almeno una volta nella vita, sempre che siate appassionati di arte, ça va sans dire. A fare da apripista, tuttavia, ho inserito qualche “desiderio artistico” che spero di realizzare in futuro.

  1. Assistere ad un’opera di Shakespeare a Royal Shakespeare Theatre a Stratford-Upon-Avon o al Globe Theatre di Londra;
  2. godermi un concerto con pianoforte e violino all’alba;
  3. assistere ad un concerto di un coro gospel;
  4. fare un mosaico;
  5. visitare gli studi Disney;
  6. imparare a lavorare l’argilla (aver assistito alla maestria dei vasai Bozzi a Montottone ha fatto scattare la scintilla).

Ecco invece le opere d’arte che intendo vedere (quelle già viste sono segnalate con un ✔):

  1. la Camera degli Sposi (Mantegna, Palazzo Ducale – Mantova) ✔︎
  2. la Sala dei Giganti (G. Romano, Palazzo Te – Mantova) ✔︎
  3. la Cappella Sistina (Musei Vaticani) ✔︎
  4. Tondo Doni (Michelangelo, Galleria degli Uffizi – Firenze) e chi si dimentica le domande su colori e panneggi! ✔︎
  5. Il bacio (Klimt, Österreichische Galerie Belvedere – Vienna) ✔︎
  6. Fregio di Beethoven (Klimt – Secession – Vienna) ✔︎
  7. Primavera (Botticelli, Galleria degli Uffizi – Firenze) ✔︎
  8. Dama con l’ermellino (Leonardo da Vinci, Museo Nazionale di Cracovia)
  9. Scuola di Atene (Raffello Sanzio, Musei Vaticani) ✔
  10. Apollo e Dafne (Bernini, Galleria Borghese – Roma) ✔
  11. Amore e Psiche (Canova, Louvre – Parigi) ✔
  12. Ragazza con turbante, conosciuta come “Ragazza con l’orecchino di perla” (Vermeer, Mauritshuis – Aia)
  13. Libertà che guida il popolo (Delacroix, Louvre – Parigi) ✔︎
  14. La persistenza della memoria (S. Dalì, MoMa – New York) ✔︎
  15. Guernica (P. Picasso, Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía – Madrid) ✔︎
  16. Una qualunque opera di Andy Warhol ✔︎ (ho all’attivo “Barattoli di zuppa Campbell’s”, “Marilyn Monroe” e “Paloma Picasso” – MoMa – New York)
  17. Ayasofya (Istanbul) ✔︎
  18. Galla Placidia (Ravenna) ✔︎
  19. Las Meninas (D. Velasquez, Museo del Prado – Madrid) ✔︎
  20. I giocatori di carte (P. Cézanne, Museo d’Orsay – Parigi) ✔︎
  21. Les Demoiselles d’Avignon (P. Picasso, MoMa – New York) ✔︎
  22. La colazione dei canottieri (A. Renoir, The Phillips Collection – Washington DC) ✔︎
  23. Relatività (Escher, National Gallery of Art – Washington D.C.)
  24. Suonatore di liuto (Caravaggio, Ermitage – San Pietroburgo)
  25. La stanza rossa (Matisse, Ermitage – San Pietroburgo)
  26. Nike di Samotracia (Louvre – Parigi) ✔︎
  27. Pietà di San Pietro (Michelangelo, Basilica di San Pietro – Vaticano) ✔︎
  28. Il bacio (A. Rodin, Musée Rodin – Parigi) ✔︎
  29. Statua della Libertà (New York) ✔
  30. C︎risto Redentore (Rio de Janeiro)
  31. Alhambra (Granada) ✔︎
  32. Piramidi di Giza
  33. Cristo Velato (Museo Cappella San Severo – Napoli)
  34. Omaggio all’uomo semplice (Giotto, Basilica Superiore di Assisi)
  35. Isola di Pasqua (Cile)
  36. Stonehenge (Regno Unito)
  37. I coniugi Arnolfini (Van Eyck, National Gallery – Londra) ✔
  38. Nottambuli (Edward Hopper, Art Institute of Chicago)
  39. Madonna del Belvedere (Raffaello, Kunsthistorisches Museum – Vienna) ✔
  40. Le quattro stagioni (Alphonse Mucha)
  41. Papaveri (Monet, Museo d’Orsay – Parigi) ✔
  42. La Vergine delle rocce (Leonardo da Vinci, Louvre – Parigi) ✔
  43. Morte e vita (Klimt, Leopold Museum – Vienna)
  44. L’abbraccio (Gli amanti) (Schiele, Österreichische Galerie Belvedere – Vienna) ✔
  45. Il vaso di Pandora (Magritte, Yale University Art Gallery)
  46. Skyline di New York, un omaggio all’architettura moderna ✔
  47. Guggenheim Museum di New York (ne ho apprezzato più l’architettura che il contenuto) ✔
  48. una mostra di Steve McCurry
  49. Cattedrale di Notre Dame e la Sainte-Chapelle
  50. Casa Batlló e Sagrada Familia (Barcellona) ✔
  51. Battistero di San Giovanni e Cattedrale di Santa Maria del Fiore (Firenze): come dimenticare il pippone sul campanile di Giotto? ✔
  52. Cappella degli Scrovegni (Giotto – Padova) ✔
  53. Battaglia di San Romano (P. Uccello, Galleria degli Uffizi – Firenze) ✔
  54. Quadri della Facoltà (Klimt, Leopold Museum – Vienna) ✔
  55. East Side Gallery (Berlino) ✔

Se avete letto tutta la lista avrete sicuramente notato che mancano tantissimi capolavori famosi a livello mondiale: non me ne vogliano Gauguin, Manet, Hayez, De Chirico, Van Gogh & Co. ma quelli che ho inserito sono fortemente legati ai miei anni da studentessa, hanno riportato a galla episodi divertenti (e non) che vanno al di là dell’importanza e della bellezza di altre opere.

Il desiderio impossibile

Come ho precisato prima, la lista non è completa e sicuramente si allungherà man mano che i ricordi di gioventù risaliranno in superficie. Che sono passati quasi 20 anni, non è che si possa pretendere che il mio cervello ricordi ogni singolo dipinto studiato! Tuttavia, c’è un luogo che non conoscevo all’epoca e che, purtroppo, so già non potrò mai visitare: la collina delle pietre tanto cara agli amanti di Outlander. Craigh na Dun non esiste, o meglio: la collina esiste davvero ma si trova all’interno di una proprietà privata, mentre le pietre, beh, non sono altro che polistirolo dipinto. Che cosa vi aspettavate, un altro capolavoro di Michelangelo? 😝


(Foto di copertina: DarkWorkX – Pixabay)

Ti potrebbero anche interessare

11 commenti

  1. Che lista originale… Fa sognare al pari di quelle, più classiche, delle mete che desidereremmo visitare! Tantissime delle voci che hai citato fanno sognare anche me! E direi che, a giudicare dalle spunte verdi, tu sei già ad un ottimo punto!

    1. Diciamo che durante primi viaggi con manager i musei sono stati una presenza costante 😂 ho già in mente qualche altra opera da aggiungere alla lista, non ne uscirò mai 😂

  2. Caspita che lista! Complimenti! Alcune opere ho avuto la fortuna di ammirarle anch’io, altre mi mancano. Però il coro gospel ho avuto modo di vederlo nel Mississippi ed è davvero emozionante e coinvolgente!!! Ti auguro di aggiungere più voci e di depennarle tutte, l’arte è vita in tutte le sue forme!

    1. Quanto hai ragione, l’arte è davvero ovunque, basta solo coglierla e apprezzarla quanto più possibile e, soprattutto, è universale. Immagino sia stato travolgente il coro gospel nel Mississippi, una forza emotiva incredibile.

  3. Bella, bellissima lista! Anche noi abbiamo una lista ma non così massiccia e dettagliata, mi hai dato diversi spunti che potremo seguire quando l’emergenza sarà finita! Ma soprattutto mi hai fatto venire voglia di rivedere la Cappella Sistina

  4. Io a scuola adoravo storia dell’arte e quando sono cresciuta mi sono recata in alcuni luoghi proprio per vedere dal vivo le opere che mi avevano colpito in foto 😊 Da appassionata di Outlander, condivido il tuo desiderio impossibile!

    1. Ho avuto un mancamento quando ho scoperto del polistirolo e mi sono subito consolata con una puntata della nuova stagione 😂

  5. Una bella lista, davvero interessante. Mi mancano tante voci da spuntare… speriamo di riuscire a vederne il più possibile!!!

  6. Mentre leggevo la tua lista ho fatto un giro del mondo tra le opere viste nei miei viaggi reali e immaginari. Molte opere le ho studiate e viste solo sui libri, mentre altre (quelle che ho visto dal vivo) mi hanno fatto tornare in mente atmosfere e sensazioni che avevo dimenticato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.